Articoli

ricerca-uni2businness

Web e digitale, metà degli studenti italiani ha solo competenze base

Un giretto in Rete, qualche chattata e un aggiornamento di status. Per oltre la metà degli studenti universitari italiani il web è solo questo: Internet e i social network. Nessuna competenza digitale approfondita, dalla gestione di una campagna pubblicitaria all’ottimizzazione di un testo per i motori di ricerca, di quelle che possono essere sfruttate per trovare un lavoro. E tra le studentesse il digital divide è anche più pesante: sei su dieci dichiarano di non possedere nessuna conoscenza specifica.

E’ il quadro che emerge dalla seconda edizione della ricerca “Il Futuro è oggi: sei pronto?” realizzata tra oltre 2.600 universitari dalla società University 2 business, che punta a promuovere la cultura dell’innovazione tra gli studenti. Un ritardo non nuovo per l’Italia. Ma ancora più grave se si confrontano le aspettative dei ragazzi con quelle delle imprese che li dovrebbero assumere.

Una buona fetta degli universitari, il 59%, ritiene che le competenze digitali siano “essenziali” (19%) o “molto importanti” (40%) per trovare impiego. Da parte delle aziende però queste conoscenze sono giudicate ancora più decisive: fondamentali per il 51% dei responsabili Risorse umane e molto importanti per il 43%. Senza, in sostanza, è impossibile che un profilo venga considerato.

Il primo passo quindi è rendere i giovani ancora più consapevoli della centralità del web per la loro carriera. Il secondo, dare loro l’opportunità concrete di conoscerlo. “Solo una piccola parte si prepara concretamente per questa sfida, cercando di sviluppare competenze digitali approfondite”, dice Andrea Rangone, amministratore delegato di Digital360, il gruppo di cui fa parte University 2 business. Se il 30% degli studenti infatti dichiara di saper programmare o stare imparando, solo il 15% di loro lo fa all’interno dell’università. Per la maggioranza si tratta di un percorso da autodidatti, per lo più in Rete. Mentre da parte loro, le aziende predicano bene ma spesso razzolano male: solo una su tre ha sviluppato un percorso di alfabetizzazione al digitale per i propri dipendenti.

da Repubblica.it 

crescere-in-digitale-cover-gplus

Direzioni aderisce al progetto di Google “Crescere in Digitale”

Venerdi 4 Novembre 2016 la Direzioni srl ha firmato la Convenzione con la Camera di Commercio di Salerno per l’avvio del tirocinio di Garanzia Giovani nell’ambito del progetto “Crescere in Digitale”. Crescere in Digitale è un’iniziativa del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, attuata da Unioncamere in partnership con Google per promuovere, attraverso l’acquisizione di competenze digitali, l’occupabilità di giovani che non studiano e non lavorano e investire sulle loro competenze per accompagnare le imprese nel mondo di Internet.

Dopo il test online, i giovani selezionati seguono un’attività di formazione specialistica e di orientamento in gruppo per arrivare preparati al tirocinio in azienda. Il programma prevede fino a 3.000 tirocini formativi della durata di 6 mesi rimborsati 500 euro al mese.  I giovani vivono un’esperienza professionalizzante, aiutati da un piano di lavoro personalizzato e da una community online di esperti. Le imprese possono ospitare uno o più tirocinanti, grazie ai fondi nazionali di Garanzia Giovani e, in caso di assunzione al termine del tirocinio, è previsto un bonus fino a 12.000 euro.

Bando ” Botteghe di Mestiere” per l’inserimento lavorativo di giovani

Italia Lavoro nell'ambito del programma AMVA _ Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale, comunica l'apertura dei termini per le domande di iscrizione ai percorsi sperimentali di tirocinio.

Possono candidarsi giovani tra i 18 e i 28 anni, disoccupati o inoccupati, che avranno l'opportunità di acquisire competenze professionali in attività legate alle produzioni tradizionali del territorio. Le imprese beneficeranno di un contributo pari a € 250 mensili per ciascun tirocinante ospitato, mentre a ciascun giovane sarà corrisposta una borsa di tirocinio di € 500 mensili.

mestiere

Le candidature dovranno essere inviate entro il 4 luglio 2013 per partecipare al secondo avviso del primo ciclo ed entro il giorno 11 luglio 2013 per il primo avviso del secondo ciclo, unicamente attraverso il sistema informatico predisposto, selezionando la Bottega di interesse e registrandosi.

www.italialavoro.it/wps/wcm/connect/botteghe/di+Mestiere/Home/